Una settimana di interventi…

La settimana passata ha visto impegnate le squadre GESC su numerosi interventi a causa delle forti piogge che hanno interessato il nord Italia.
Mercoledì, dal primo pomeriggio fino a sera inoltrata, i nostri volontari sono intervenuti sull’allagamento della strada che da Montano Lucino porta all’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia, operando con i volontari di San Fermo della Battaglia e Cavallasca.
Nel frattempo hanno monitorato l’altezza del Seveso a Montano Lucino che ha superato il metro. Questo dato era fondamentale per capire come si sarebbe evoluta la situazione nel canturino. Nella stessa giornata abbiamo fornito al comune di Fenegrò dei sacchi di sabbia per l’esondazione di un torrente.
Giovedì sera siamo stati chiamati dal comune di Guanzate per una buca su strada.
Venerdì le nostre squadre sono state impegnate sull’allagamento della Cascina Volpe a Cantù Asnago avvenuto nella giornata di mercoledì. In questo intervento è stata utilizzata l’idrovora del gruppo comunale di Cavallasca.
La giornata di sabato è stata molto impegnativa, con le nostre squadre che hanno dovuto far fronte ad allagamenti di strade, con la strada per l’ospedale Sant’Anna chiusa al traffico, lo svuotamento di un pozzo per evitare l’avanzata di una frana nel comune di Montano Lucino, interventi su frane nei comuni di Cavallasca e San Fermo della Battaglia, continui monitoraggi del Lura a Guanzate e del fiume Seveso che a Montano Lucino è arrivato ad un’altezza massima di 170 cm.
In questa giornata, oltre ai gruppi di San Fermo della Battaglia e Cavallasca, è intervenuto anche il gruppo intercomunale di Arosio con la sua idrovora a darci man forte sull’allagamento della strada per l’ospedale. In totale, nel corso della giornata, sono intervenuti 10 volontari GESC dalle 14.30 alle 2 di notte.
Domenica sono continuate le operazioni di pompaggio al pozzo di Montano Lucino e il monitoraggio della frana, anche se la situazione era molto migliorata grazie anche al bel tempo.

Un ringraziamento a tutti i volontari che hanno partecipato a questa emergenza, che sembra non essere ancora terminata…

La più bella ricompensa a tutte le ore passate sotto l’acqua sono i ringraziamenti dei comuni cittadini e degli amministratori comunali, che hanno fiducia e credono nel nostro lavoro.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.